Piacenza ha i due Campioni italiani di Blind Tennis

0
Questo articolo è presentato da:

La provincia di Piacenza si conferma all’avanguardia nel settore Blind Tennis: Andrea Gregori e Olimpia Di Luccio si laureano Campioni Italiani della disciplina.

Per il secondo anno consecutivo la Virtus Tennis Bologna è stata la sede del Campionato italiano di blind tennis. Nelle categoria B2 (ipovedenti gravi) successo del piacentino Andrea Gregori e nel femminile vittoria per Olimpia Di Luccio entrambi tesserati per l’AT Borgotrebbia.

LA STORIA DELLA DISCIPLINA

Il blind tennis, che è nato in Giappone nella seconda metà degli anni Ottanta grazie alla figura di Miyoshi Takei, è sbarcato in Italia nel 2013 in Friuli Venezia Giulia: Eduardo Silva, un maestro di tennis argentino trapiantato a Sacile (provincia di Pordenone), ha iniziato poi a farlo conoscere in diverse regioni attraverso corsi, lezioni, incontri e simposi.

Dal 2015 l’Emilia Romagna, e in particolare la Virtus Tennis Bologna, è diventata il centro di riferimento per l’attività: il promotore è stato il direttore sportivo Gabriele Giordani con Paolo Chinellato, Tecnico nazionale FIT e psicologo-psicoterapeuta, a guidare il progetto sul campo (oggi il suo staff comprende gli istruttori di blind tennis Eduardo Chegai, Gregorio Fornì, Daniele Mirandola e i preparatori atletici Simone Sperti e Alessandro Vitti).

Il blind tennis conta esponenti in quasi tutta l’Italia settentrionale (la Lombardia annovera diverse racchette) molti dei quali provengono da altri sport come la bolognese d’adozione Silvia Parente (lombarda d’origine), medaglia d’oro nello sci alpino (discesa libera) alle Paralimpiadi invernali di Torino 2006.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here