Purtroppo la fortuna non gira per la Nino Bixio

Questo articolo è presentato da:

Sfuma la promozione in Serie B2 per la squadra della Nino Bixio al termine di un’incredibile maratona iniziata alle 10 di mattina e terminata sotto le luci artificiali alle otto di sera. A decidere una sfida avvincente ed equilibratissima contro il Tennis Club Faenza, in una delle finali regionali per la promozione, sono stati gli ultimi scambi nel super tie-break del doppio di spareggio. Quattro a tre, quindi, il risultato finale a favore del Tennis Club Faenza.

Perfetta situazione di parità dopo i quattro singolari. I due successi piacentini sono giunti dal 2.4 Luca Bolla, che ha battuto il 2.4 Filippo Di Perna 6-2 7-5, e dal 2.4 Andrea Bolla, che ha superato il 2.4 Noah Perfetti 6-2 6-1. Le due vittorie faentine sono arrivate invece dal 2.4 Edoardo Pompei, che ha superato il 2.6 Mauro Bosio 3-6 6-3 10-6 al super tie-break, e dal 2.5 Roberto Zanchini, che ha regolato 6-2 6-4 il 2.8 Simone Marina. Ancora parità dopo le due partite di doppio. Nei doppi Andrea Bolla e Simone Marina hanno avuto la meglio su Edoardo Pompei e Noah Perfetti per 6-3 6-4; mentre i faentini Roberto Zanchini e Federico Cicognani sono riusciti ad imporsi su Mauro Bosio e Luca Bolla per 6-4 1-6 10-7 al super tie-break. Infine, nel doppio di spareggio, Edoardo Pompei e Roberto Zanchini si sono imposti 7-6 (5) 5-7 e 10-8 al super tie-break contro Andrea Bolla e Simone Marina. Indeciso fino all’ultimo il super tie-break: subito avanti gli emiliani fino al 4-3, poi equilibrio fino al 6-6, quindi lo scatto decisivo dei faentini, che con tre punti consecutivi si sono guadagnati tre match-point. E proprio al terzo match point hanno chiuso la partita.

Così il commento del Capitano Bonfanti a fine match: “E’ stata una partita incredibile, terminata a ora tardissima, infatti abbiamo finito a giocare con le luci che erano le 20 e 30. Sicuramente bastava che una palla girasse dalla nostra parte, nel super-tiebreak, e l’esito sarebbe stato ribaltato. Probabilmente, se dobbiamo cercare il punto della svolta, è stato sicuramente nel doppio precedente con Bosio/Bolla quando i nostri giocatori nel super-tiebreak erano stati in vantaggio prima 4 a 2 e poi 7 a 5 con servizio a disposizione e abbiamo perso 10 a 7. Li è stata l’occasione più ghiotta che sicuramente abbiamo avuto. Di tutta la giornata sicuramente va un plauso a Marina Simone, in quanto nei due doppi è stato all’altezza dei giocatori, che erano tutti 2.4 e 2.5, nonostante lui abbia 16 anni e abbia una classifica 2.8, ma sicuramente Simone è in forte ascesa. …A conclusione posso solo dire che … Ci riproveremo il prossimo anno!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here